L’eclissi di Twilight

I passi verso l’altare sono indecisi come il film stesso. Bella ha lo sguardo perso nel vuoto come ogni spettatore. E il sorriso sempre uguale di Edward, in cui i canini sono il massimo picco di espressività, non aiutano a scendere dall’altare della perplessità. Il matrimonio tanto atteso non lega affatto, anzi infastidisce e delude per la banalità dei temi e l’inconcludenza delle situazioni. Un grande amore disperato, così sovraccaricato dal dramma della sua impossibilità, che alla fine si disperde in improbabili bagni notturni, in inspiegabili partite a scacchi e in dialoghi senza “mordente”. Così Breaking Dawn con la sua alba riesce nell’impresa di oscurare persino il crepuscolo e le eclissi che lo hanno preceduto.

Come è naturale che sia la “luna” di miele giova più al frustrato licantropo Jacob (di cui Condon ci risparmia gli addominali) visto che Bella, portando in grembo un feto incompatibile, inizia a rigettare la sua prospettiva vampiresca. La trama è tutta qui, l’intreccio e lo svolgimento sembrano usciti dai meno riusciti film adolescenziali degli anni 90’, la fotografia è patinata come in uno spot dei peggiori biscotti Mulino Bianco, la musica composta da jingle che sembrano preimpostati (momento horror, momento felice, momento “arrivano i cattivi”).

L’espressione più memorabile ce la regala la computer grafica quando altera i connotati di Bella regalandole un malessere scheletrico davvero impressionante. E i rari momenti in cui il film cerca di elevarsi a momenti poetici e riflessivi non fa che aumentare il senso del ridicolo. Non affonda i denti nella carne, non contagia. Anzi solo in un momento si entra davvero in empatia con quanto accade nello schermo. Ci si sente un po’ come Bella, seduti su una sedia a contorcerci dal dolore di pancia (forse causato da risate) e dal malessere di poterci alzare per almeno 117 minuti. Così il buono che era stato costruito con i primi tre capitoli si dissolve. Piccoli grandi ri-morsi.

Giuseppe Grossi

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: