Fu un gran Panda

“Ogni giorno è un regalo ed è per questo si chiama presente”. Citazione toccante che ci viene regalata dal passato, da un film di animazione, Kung Fu Panda, che segnò un nuovo modo di fare cinema in casa Dreamworks.  Uno stile finalmente distaccato dal citazionismo ironico alla Shrek e impegnato in un percorso di formazione emotivo e allo stesso tempo esilarante.

Il panda del presente però è avaro di doni per il pubblico visto che la sua Cina è “molto molto lontana” dai picchi creativi del primo episodio. Kung Fu Panda 2 mette in evidenza una sceneggiatura in via di estinzione che parte di fretta, ma in modo assai superficiale. E quando una trama è riassumibile in un “tweet” allora c’è qualcosa che non va. Il pavone cattivo Shen ha fame di potere e minaccia la Cina con lo strapotere delle armi. Solo lo stomaco forte  di Po e soci può fermare il suo incedere grazie alla nobile arte/filosofia del Kung Fu.

Ma questa volta l’arte marziale che tende al passato nasconde tanta nostalgia dei fasti del primo film. Qui più che di sceneggiatura possiamo parlare di grande scenografia. Tecnicamente ineccepibile e contornato da continue lotte coreografate, Kung Fu Panda 2 abbassa il tiro e si dedica ad una comicità fatta di azione più che di contenuti, rivolta ai cuccioli più che agli adulti.

Così come il film anche Po è alla ricerca della sua anima di fanciullo e delle sue origini. Se nel primo film il fine era accettarsi, qui la missione diventa ritrovare le radici e la consapevolezza di sé. Tutti temi che renderebbero il film profondo, ma inseriti nella storia solo come forzato elemento costruttivo e moralistico. E il finale aperto confermano gli intenti consumistici di una saga partita col piede giusto.

Stavolta il riso è scotto e i rari di momenti di buon cinema non fanno che aumentare il dispiacere di un sequel così frettoloso. Caro Po forse hai la pancia piena. E non ci resta che ricordarti com’eri perché il primo film fu un regalo ed è per questo che lo teniamo presente.

Giuseppe Grossi

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: